CdP - Castello di Pietra

Partendo da Piazza Europa si percorre un breve tratto asfaltato dapprima sulla strada provinciale, poi imboccando via Rivanaro. Dopo poche decine di metri la il percorso prosegue su una bella strada sterrata che si inoltra nei boschi, costeggiando il rio Rivanaro. Poco prima del primo chilometro si svolta a sinistra, imboccando la prima ripida salita che con in breve conduce al piccolo borgo di Prato (fontana). Il precorso procede su un divertente traverso con profilo ondulato. Al terzo chilometro si incontra un bivio: svoltare a sinistra sulla veloce discesa che in breve raggiunge la strada provinciale. Attraversata la strada (prestare attenzione alla segnaletica) si costeggia il torrente Besante fino al guado posto in prossimità di un ponte. Guadato il torrente si procede su sterrato per circa 200 metri, per imboccare la deviazione a sinistra che conduce al piccolo borgo di Campana (fontana). Attraversato l'abitato si prosegue in salita sullo sterrato che sale dapprima ripido, per poi spianare in direzione della "fattoria delle capre". Breve tratto su asfalto fino al castello di Borgo Adorno (fontana). Attraversato il cortile del castello si scende dalla scalinata posta a destra appena dopo il cancello. Si prosegue su percorso misto fino alla chiesa, e da qui si imbocca una veloce discesa su sterrato. Al successivo incrocio si svoltare a sinistra, proseguendo su un bel traverso che si inoltra nei boschi alternando tratti pianeggianti a qualche saliscendi. Fare attenzione ai bivi. In breve si raggiunge la borgata di Semega (fontana), e superato l'abitato si svolta a destra percorrendo la sterrata che sale dolcemente fino ad incrociare l'asfalto al chilometro X. Si svolta a destra procedendo per poche decine di metri su asfalto, imboccando lo sterrato a sinistra. Il percorso prosegue su profilo ondulato, per poi scendere rapidamente fino a raggiungere la strada provinciale in corrispondenza del monumento a Fiodor Poletaev. Imboccare il sentiero a fianco al monumento e proseguire lungo la "roggia del molino". Il percorso costeggia il lago di Cantalupo e si inoltra nell'abitato, raggiungendo il traguardo di piazza Europa.